Raccontare architetture di sensi



In questo blog, Claudia Scattolini, prima fragrance designer italiana vi racconta il rapporto tra spazio e fragranze, dalla casa all'ufficio, dalla showroom all’albergo.

E se l'idea di arredare avesse più di un senso? E se potessimo riempire lo spazio non solo di cose, ma anche di emozioni, vibrazioni, storie? Se riuscissimo a far sì che l'aria stessa degli ambienti parlasse di noi, mettendo nello stesso tempo l'ospite a proprio agio?

Non si tratta di fantasie o possibilità. Arredamento olfattivo e allestimento olfattivo hanno a che fare con l'arte di creare profumi, ma anche con la scienze della comunicazione e del marketing e con le discipline dell'architettura e del design. L'olfatto, non dimentichiamolo, è il senso più spontaneo e primitivo, ma anche quello che sferza e stimola più in profondità la fantasia, il ricordo, il piacere. Il primo a percepire il mondo intorno a noi, l'ultimo ad abbandonare conscio e inconscio, con i suoi effetti. Una leva potentissima di benessere e relax, ma anche di persuasione e di vendita.

In questo blog la prima fragrance designer italiana vi racconta il rapporto tra spazio e fragranze, dalla casa all'ufficio, dalla showroom all'albergo. Capirete come non fermarvi all'apparenza o alla sensazione donata dalla prima percezione di un aroma, di un effluvio. Apprenderete che un luogo, grazie al profumo, non è mai un luogo comune. Scoprirete che in un ambiente non conta solo ciò che si vede e si tocca, ma è decisiva anche l'aria che si respira. In un senso in più, rispetto al solito.

Scoprire, interpretare, diffondere, l'essenza degli ambienti: l'allestimento olfattivo.

01 / 06 / 2017

Perché associare una fragranza a un ambiente, alle attività o alle occasioni che ospita? Per presentare nel modo giusto, profondo e indimenticabile, i valori e i benefici che esso e, a volte, il suo brand di riferimento, propugnano. Per farsi ricordare e far sì che il ricordo sia buono. Per far ritornare e per vendere.



Un muro di fresche note verdi accoglie nel villaggio Diesel.

22 / 06 / 2017

Era il 2008 e uno tra i più importanti gruppi della moda italiani aveva appena inaugurato la sua nuova sede. Il Diesel Village a Breganze (VI), un complesso dal concept avanzato per quegli anni – in Italia lo rimane ancora oggi - : palestra, kindergarten, scelta di ristoranti per collaboratori e ospiti, in una struttura architettonica d'avanguardia. Ora occorreva profumarlo.



Forza, energia e tecnologia. Il profumo di Technogym, nella sua sede.

23 / 06 / 2017

Olfactory scenography per l'headquarter di una eccellenza italiana, Technogym. Note che parlano di fisicità, di energie e di forza, ma anche di benessere, scienza e tecnologia.  Come raccontare valori diversi e a prima vista addirittura in collisione attraverso le note di un allestimento olfattivo? Un 'interrogativo... stimolante, cui rispondere nello stesso modo.



Fragranza dei secoli: gli affascinanti profumi del Delta Antico nel Museo di Comacchio.

12 / 10 / 2017

Sabato 14 ottobre presento il mio percorso olfattivo per il Museo del Delta Antico a Comacchio. Le fragranze e l'allestimento: profumo, architettura, comunicazione, archeologia in stretta... collaborazione.



Profumo per Natale? 3 idee fuori dai soliti schemi.

19 / 12 / 2017

Fragranze di nicchia, profumi tailor made e diffusore Qi. Regali preziosi e lontani dal clichè del flacone "tappabuchi" sotto l'albero.



2 ottime ragioni per profumare il vostro… matrimonio!

28 / 02 / 2018

Ambienti alla fragranza d’amore, bomboniere profumate eleganti e beneauguranti. Il giusto profumo rende le vostre nozze ancor più indimenticabili. Per voi e per gli invitati.



Viola e violetta, fragranza, gusto e salute di primavera!

28 / 03 / 2018

Usata fin dall’antichità in profumeria, la viola mammola era l’essenza preferita di Sua Maestà Vittoria d’Inghilterra. La variante di campo è ricca di proprietà benefiche, da distillare in infusi come quello che propongo qui.